Un messaggio in bottiglia: il brand journalism targato Sanpellegrino

“In una bottiglia”: che cosa pensate leggendo queste parole? Forse, lasciandovi andare andare alla fantasia, vi viene in mente un messaggio abbandonato tra i flutti del mare e destinato ad essere raccolto da qualcuno, chissà dove e chissà quando?

Se avete pensato a questo, non siete andati troppo distante da quello di cui vi vogliamo parlare in questo post. La bottiglia in questione ha infatti a che fare con un messaggio e con l’acqua, ma prima di tutto con quella forma di comunicazione che è il brand journalism.

 

Un brand magazine online dedicato all’acqua

In a Bottle” è un magazine online completamente dedicato all’acqua minerale che il gruppo Sanpellegrino ha lanciato nel 2012, affidando all’etere (e non all’acqua), il suo messaggio: garantire all’acqua un futuro di qualità, attraverso progetti e attività che mirano alla sua valorizzazione, tutela e promozione.

L’obiettivo di questa operazione, che fa di Sanpellegrino una delle prime aziende italiane a investire nel brand journalism, è fare divulgazione sul core-business dell’azienda, l’acqua, ponendosi però come punto di riferimento per le notizie che riguardano questo settore. Tanto da coniare addirittura un neologismo – “waterzine” – per definire il proprio progetto editoriale.

Prima regola: non parlare del brand, ma di idee e valori

L’azienda diventa così protagonista in una maniera alternativa e più qualificante. Non è lei il punto centrale bensì la risorsa acqua, perchè non si tratta di promuovere un prodotto, ma di veicolare un’idea e dei valori. (Una strategia simile a quella sviluppata, nel settore energia, da Sorgenia).

Lo si percepisce chiaramente dalle sezioni del magazine, pensate per raggiungere un pubblico ampio e differenziato: ambiente e cultura, passando per territorio, benessere e tendenze. Si possono trovare curiosità, dati statistici, consigli di salute, informazioni scientifiche, mostre d’arte… Tutto ciò che ha a che fare con l’acqua e che costituisce una notizia trova spazio in questo magazine. Sanpellegrino, invece, compare solo guardando attentamente, nel footer del sito, non come azienda che vende un prodotto, ma come autentica redazione.

Il successo del magazine ha portato il gruppo Sanpellegrino a investire anche in un’altra azione di brand journalism, altrettanto affascinante e di successo.

2019-02-25T18:10:51+02:00