Connessi all’estate in 5 app

Dall’album fotografico 100% social friendly, alla prenotazione di sdraio e ombrellone 2.0.

L’estate 2018 sarà quella del definitivo salto di qualità verso la strada della digitalizzazione da solleone? Nel dubbio è meglio restare aggiornati sulle ultime tendenze che stanno invadendo gli app store e, magari, anche le nostre spiagge. Perché, se anche potrebbe non cambiarci la vita imparare a raccogliere in un album sul cloud le immagini della nostra estate, magari qualcuno potrebbe sorridere scoprendo di aver prenotato le vacanze estive di quest’anno in un luogo zanzara free.

 

Addio diapositive con myalbum.

Per le generazioni nate prima del boom del digitale il mesto ritorno a casa dalle vacanze era segnato da un incubo sotto forma di pellicola. Ve le ricordate infatti le sere di settembre passate a casa della zia di fronte a file interminabili di diapositive?

Per fortuna i cervelloni di oggi sono sempre pronti a trovare soluzioni ai problemi più importanti dei nostri tempi, come ad esempio la noia. Ecco che nasce allora Myalbum, il servizio online per realizzare un perfetto album fotografico, disponibile sia in cloud (la nuvola di dati che tanto fece scalpore per le foto private “scippate” a tante celebrities), che su supporto cartaceo. Oltre alle immagini delle nostre vacanze si possono aggiungere anche piccole descrizioni, illustrazioni e video, per un risultato a prova di web!

La nostra auto in viaggio… senza di noi.

D’estate non manca chi sceglie di viaggiare in aereo, o nel lusso di una crociera. Per chi non si muoverà con mezzi propri durante le vacanze, e magari vuole far quadrare i suoi conti, la soluzione ideale è Get my car. Si tratta di una vera e propria community di car rental e sharing, con cui è possibile mettere a disposizione la propria auto nella location certificata più vicina a casa nostra. Un servizio di noleggio con cui far fruttare i tempi morti in cui l’auto resterebbe posteggiata. Così mentre lei sarà a zonzo per la città (coperta ovviamente da relativa assicurazione), noi seduti al chiringuito potremo festeggiare i proventi di questo affitto a quattro ruote brindando con un bel mojito!

Dal parcheggio allo sdraio in un clic.

L’estate marittima del Belpaese si riduce troppe volte in interminabili file. Coda al casello, coda al parcheggio e poi, magari, coda anche all’entrata dello stabilimento balneare. Almeno per quest’ultimo supplizio però un antidoto esiste e si chiama Coco. Questa app, creata da due italiani ex ingegneri di Microsoft, promette di far dimenticare le alzatacce della domenica, pronti a mettersi alla caccia del leggendario ombrellone in prima fila. Un comodo strumento che raccoglie le migliori spiagge dei nostri litorali, tutte prenotabili a portata di smartphone. Manca solo un filtro per evitare i vicini rumorosi o i bambini piagnucolanti e il meritato riposo è servito!

Ombrellone last minute!

Ottime notizie anche per chi si prende sempre tardi, anche per le vacanze. È nata Playaya, l’app che permette di trovare ombrelloni in affitto anche all’ultimo minuto e di abbattere i costi per gli abbonati. Basta registrarsi per mettere a disposizione il proprio ombrellone nei giorni o nelle ore in cui resterebbe chiuso, naturalmente ad un prezzo agevolato, per far risparmiare sia affittuario che affittante senza costi di gestione. Con due clic ci si potrà accomodare a godersi il mare sotto il nostro ombrellone in sub-affitto.

Un’arma contro le compagnie… pungenti.

 

Le zone da evitare con tanto di mappa, informazioni utili per la lotta ai fastidiosi ospiti estivi e la possibilità di segnalare in tempo reale aree infestate o disinfestazioni effettuate e in programma. Queste sono solo alcune delle possibilità offerte da Zanzamapp, l’applicazione sviluppata dalla start-up G.H. in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, che promette di rendersi prezioso alleato nella tradizionale battaglia estiva contro le zanzare. Sarà possibile per gli utenti segnalare la presenza dei ronzanti insetti, e per gli enti e le università inserire dati derivanti da rilevazioni scientifiche. Tutto per combattere un nemico piccolo e scaltro, capace di veicolare pericolose malattie, ma anche in grado di farci perdere il sonno durante le notti estive.

Buona estate a tutti!

2019-02-25T18:18:28+01:00